Rotary International e comunità locali. I progetti del Governatore incoming Gaetano De Bernardis


Si è svolto il seminario sulla Fondazione Rotary, il braccio operativo del Rotary International che finanzia tanti progetti messi in campo sul territorio siciliano e maltese ma anche in aree del mondo lontane e sottosviluppate.

Da anni coopera alla eradicazione della polio nel mondo e anche nella lotta al coronavirus per la quale ha stanziato milioni di dollari in tutto il pianeta. Il Governatore eletto per l’anno 21-22 Gaetano De Bernardis nella foto sopra ha riunito tutti i presidenti del suo anno per programmare tutta una serie di progetti che verranno allestiti durante il suo anno con l’aiuto della Fondazione Rotary. Inoltre ha ricordato che il Distretto per sua decisione sta predisponendo una serie di progetti “chiavi in mano” cioé pronti per essere attuati sul territorio: piantumazione di 4000 alberi (uno per ogni socio del distretto), “salviamo le api”, “abbellisci una piazza della tua città, e poi progetti sulla salute (screening mammografici, obesitá giovanile, valorizzazione della dieta mediterranea, screening nefrologici, e ancora progetti di alfabetizzazione per immigrati e non, corsi di formazione, aiuti per accedere al microcredito.

Fra i progetti internazionali quello sulla talassemia in Marocco con il concorso di alcuni club locali.
Insomma l’imperativo del Governatore Gaetano De Bernardis sembra essere improntato alla formazione per il recupero dei più autentici valori rotariani ma anche a un fattivo pragmatismo. Infatti ha concluso il suo intervento di indirizzo con l’imperativo “fate, fate, fate”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...