Pulizia nel quartiere attiguo a Santa Cita. Iniziativa degli abitanti

Gli abitanti del quartiere delimitato tra l’Oratorio di Santa Cita, Palazzo Branciforte, Palazzo Lampedusa, via Valverde, Conservatorio e Liceo Musicale, organizzano una giornata di sensibilizzazione sulla raccolta della spazzatura, sulla pulizia delle strade e sul grave e annoso problema dell’abbandono di sacchetti di spazzatura indifferenziata e di rifiuti ingombranti (materassi, divani, mobili vari), spesso portati da altre zone della città e buttati giornalmente negli angoli di strade e piazzette della zona.

Alcuni abitanti di questo quartiere nel novembre 2016 hanno costituito il Comitato denominato “Il Gattopardo”, nato allo scopo di promuovere azioni per migliorare la sicurezza, la vivibilità e i servizi nella zona, attraverso interventi di sensibilizzazione sociale, attività di volontariato e il coinvolgimento delle Amministrazioni competenti e con l’obiettivo ultimo di dare decoro e dignità ad una zona in cui sono presenti importanti istituzioni che rappresentano lo Stato (Prefettura, Caserma, Conservatorio, Scuole), di valorizzare il patrimonio artistico-culturale presente nel territorio (Palazzo Branciforte, Palazzo Lampedusa, Oratorio S. Cita, Chiesa del Piliere, etc.) meta di turisti e di visitatori e, infine, di mandare un messaggio di legalità, di civiltà e di cittadinanza attiva che possa innescare processi “virtuosi” in quegli abitanti della zona meno sensibili al problema. Innumerevoli sono state le

iniziative di sollecitazione intraprese sul tema, con segnalazioni indirizzati al Sindaco, all’Assessorato, alla RAP, ai Vigili Urbani Prefettura e Questura, con lettere e articoli sugli organi di stampa (ultimo pubblicato dal Giornale di Sicilia lo scorso 21 maggio 2020).
La situazione resta comunque immutata con risposte evasive da parte delle Amministrazioni e interventi quasi sempre inefficaci e non risolutivi. Questo stato di cose è diventato insostenibile per la salute, l’igiene e il decoro delle persone che vi abitano, degli studenti del Liceo e del Conservatorio nonché dei numerosi turisti che si recano a visitare i musei, le chiese e gli edifici storici della zona.
L’Evento è programmato per la mattina venerdì 19-giugno 2020, con appuntamento in piazza Guzzetta, davanti all’ex Istituto Professionale regionale, in disuso da decenni e occupato abusivamente a rotazione da diverse famiglie bisognose, ormai divenuto l’emblema e simbolo del degrado della zona nonché luogo prediletto per l’abbandono di materiali ingombranti e rifiuti di ogni genere.
Sono invitati a partecipare gli abitanti della zona, grandi e piccoli e tutti i cittadini di buona volontà.

“Armati” di zappette, scope, palette e sacchi si conta di ripulire dalle erbacce e rifiuti di piccole dimensioni, le vie interessate in prossimità dei luoghi di pregio artistico culturale già citati.
“Ce la faremo se saremo in tanti” ripetono gli organizzatori del Comitato “Il Gattopardo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...