Commissione consiliare Bilancio approva Bilancio di previsione 2019. Barbara Evola presidente Commissione bilancio: “avviare subito discussione in Consiglio”.

La Commissione consiliare Bilancio ha approvato questa mattina, a maggioranza, il Bilancio di previsione 2019.
“Dopo la disamina  del documento, i riscontri dell’assessore al Bilancio e del ragioniere generale, e gli incontri con le diverse aree dell’Amministrazione – spiega la presidente Barbara Evola – oggi la Commissione ha espresso voto positivo a maggioranza. Il lavoro della Commissione proseguirà con maggior lena per mettere a punto eventuali proposte di emendamento”.

Per i consiglieri che hanno votato il Bilancio (Barbara Evola, Antonino Sala, Dario Chinnici, Sandro Terrani) “è necessario dare ossigeno a scelte politiche che oggi non trovano spazio in un bilancio prettamente tecnico e, in qualche modo, asfittico per i numerosi tagli e accantonamenti obbligatori per legge. Da domani la Commissione riprenderà l’interlocuzione con gli uffici e con le forze politiche presenti in Consiglio comunale per portare avanti  linee strategiche condivise”.

Barbara Evola, (nella foto sopra) capogruppo di Sinistra Comune e presidente commissione Bilancio: “Il bilancio di previsione approvato a maggioranza in Commissione stamattina è figlio delle politiche degli ultimi anni, che con tagli e  spaventosi accantonamenti obbligatori sottraggono  di fatto agli enti locali l’opportunità di garantire a tutto campo servizi efficienti. Adesso tocca alla politica: da qui l’esigenza  di portare in aula il Bilancio di previsione ed avviare subito una discussione in Consiglio comunale che  conduca alla condivisione di obiettivi strategici. La Commissione bilancio lavorerà anche per  proporre e condividere con le altre forze politiche  importanti emendamenti, affinchè il Bilancio di previsione sia approvato in tempi rapidi. Non possono essere i cittadini e le cittadine a pagare il prezzo più  pesante. Il Comune non può andare avanti con un regime provvisorio che di fatto blocca la spesa e mette a rischio i servizi, soprattutto nel sociale. Occorre  restituire uno strumento di bilancio efficace,  provando con manovre condivise  a utilizzare nel miglior modo possibile le poche risorse a disposizione.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...